Translate

domenica 13 febbraio 2011

IL GOLPE SILENZIOSO di Noam Chomsky - Breve recensione

"La gente cerca in vari modi di costruirsi un'identità collettiva, associandosi agli altri o prendendo parte a iniziative comuni. E' un processo inevitabile, lo faranno in un modo o nell'altro. Se non hanno la possibilità di entrare in un sindacato, o in una organizzazione politica che funzioni sul serio, cercheranno altre vie. Il fondamentalismo religioso è un esempio classico".

Una serie d'interviste radiofoniche, realizzate da David Barsamian nel corso di un decennio a Noam Chomsky, libero pensatore e coscienza critica degli Stati Uniti, è diventato un libro che ci sveglia da quella sorta di torpore mediatico in cui viviamo e che ci consente di andare oltre le verità che ci vengono raccontate. Un'analisi cruda e spietata di quello che viene definito come "il governo occulto" ossia l'oligarchia delle multinazionali che dettano le regole di un mercato ormai incentrato per il 90% sulle speculazioni. Al comune cittadino non resta che comperare, consumare e obbedire. Forse l'unica via d'uscita è la consapevolezza. Leggendo questo libro e scoprendo altre verità potremo non arrenderci a tutto quanto ci viene propinato "per il nostro benessere" o "per il nostro profitto".


Nessun commento:

Posta un commento